Il linguaggio di sviluppo .NET di Microsoft ©

Parliamo un po’ e capiamone di più

Il  .NET Framework è l’ambiente per la creazione, la distribuzione e l’esecuzione di tutti gli applicativi che supportano .NET, che siano servizi web o altre applicazioni.

Attualmente l’ultima versione di rilascio .NET è la 4.7.1, inizialmente rilasciata come  “Resolver” dei Bug di Windows 10, è ora disponibile anche per tutti i precedenti sistemi operativi, da Windows 7 SP 1 all’ultima versione di Windows 10, passando anche per le versione Server 2008 R2 SP1, 2012, 2012 R2 e 2016.

.NET contiene, al suo interno, i compilatori per C++, C#, VB .NET, J# e F# forniti da Microsoft e, oltre a questi, anche per linguaggi non Microsoft come Delphi, Lisp ed Eiffel.

La sua storia

La sua storia è molto articolata. Microsoft iniziò ll suo sviluppo alla fine degli anni ’90 e la prima Beta Version del Framework venne rilasciata a fine del 2000 con una cadenza di aggiornamento ad oggi quasi biennale ( i periodi 2004-2007 e 2014-2017 hanno visto un aggiornamento annuale del prodotto).

La prima versione ufficiale di .NET fu rilasciata a Febbraio del 2002 e vedevo coinvolti sistemi operativi come Windows 98, NT 4.0, Windows 2000 e XP.

Già con l’avvento della Versione 1.1 vide un importante cambiamento interno, fondamentale e di particolare interesse il .NET Compact Freamework, una versione del Framework per dispositivi mobili, il supporto per DataBase ODBC E Oracle, il supporto al protocollo internet IPv6 e l’integrazione nativa con Windows Server 2003.

Con la versione 2.0 acquisì anche il supporto alle architetture x64 bit sia Intel che AMD ma , questa versione, vide la fine del supporto a Windows 2000.

La versione 3.0 ha fatto il suo ingresso contemporaneamente al rilascio del SO Windows Vista e vedeva ulteriori modifiche e aggiunte ai sottosistemi di casa Microsoft.

Il presente

Con la versione 4.0, attualmente ancora in fase di sviluppo e aggiornamento, rilasciata ad Aprile 2010, si è visto un ulteriore notevole sviluppo del linguaggio e una serie di aggiornamenti che hanno reso Windows 10, al momento, il SO più utilizzato dagli utenti Windows.
Di pari passo con lo sviluppo e l’aggiornamento di Visual Studio, continua ad implementare aggiornamenti di supporto ad ulteriori linguaggi come C# versione 7 e VB versione 15, rimanendo comunque disponibili su tutti i SO attualmente attivi (Windows XP non ha più sviluppo e supporto, ma continua a girare su molte postazioni, soprattutto in ambiente aziendale e finanziario).

FONTE @ Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *